giovedì 15 settembre 2016

SHEHERAZADE (Il mare e il vascello di Sinbad - Festa a Baghdad e naufragio del vascello sulle rocce) - Nikolay Rimsky-Korsakov



SHEHERAZADE 

IL MARE E IL VASCELLO DI SINBAD
FESTA A BAGHDAD E NAUFRAGIO DEL VASCELLO SULLE ROCCE

Nikolay Rimsky-Korsakov


La suite sinfonica Sheherazade è uno dei brani più amati del repertorio concertistico per la bellezza dei cromatismi e la ricchezza delle sonorità orchestrali che ne caratterizzano la musica.

Sheherazade si ispira a un gruppo di episodi tratti dalle Mille e una notte.

Il Sultano Schahriar, convinto dell'infedeltà delle donne, fa uccidere ciascuna delle sue mogli dopo la prima notte. Ma la sua nuova sposa, la Principessa Sheherazade, riesce a salvare la propria vita interessando il marito a meravigliosi racconti che gli narrò durante le 1001 notti. 

La suite si articola nei quattro movimenti tradizionali della sinfonia; ognuno di essi è un'esplorazione sonora che si riallaccia ai racconti della protagonista e trova il suo filo conduttore nel tema di Sheherazade.


Storie di mare



Il mare e il vascello di Sinbad si apre con la voce del Sultano, affidata alle note degli ottoni, e quella di Sheherazade, espressa dall'assolo di violino e di arpa. La donna narra le vicende del leggendario marinaio Sinbad e dei suoi viaggi in mare.





Festa a Baghdad e naufragio del vascello sulle rocce spazia dai colori e dall'animazione della festa alle atmosfere del mare, dove l'imbarcazione si arena infine su una roccia; ma l'ultima parola è affidata alla voce dolce e tenera di Sheherazade.


VEDI ANCHE . . .





Sta......................................

Nessun commento: